Impianti di condizionamento e riscaldamento!

  • Home
  • Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e la riqualificazione energetica

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e la riqualificazione energetica

La Legge di Stabilità 2018 ha prorogato gli Ecobonus, agevolazioni rivolte alla riqualificazione e risparmio energetico degli immobili. Lo scopo è quello di migliorare il consumo ed il risparmio di luce e gas attraverso interventi strutturali ed impiantistici mirati. Questo bonus comporta una detrazione fiscale, la quale ha lo scopo di spingere il cittadino a fare eseguire i suddetti lavori, ottenendo l’agevolazione nel momento del pagamento delle tasse.

Come avviene la detrazione

La detrazione fiscale si opera sull’Irpef e l’Ires, ripartendola in 10 anni con riduzione delle imposte da corrispondere allo Stato. Importante rammentare che questo bonus spetta esclusivamente a coloro che vogliono eseguire lavori su immobili esistenti, per cui vengono esclusi quelli in corso di costruzione. Ciò poiché quelli di nuova realizzazione devono essere obbligatoriamente già adeguati alla normativa, volta al conseguimento del risparmio energetico. Questa tipologia di sgravio fiscale è applicabile a beni privati e parti comuni di edifici condominiali.

Tipi di intervento e detrazione massima

Come accennato, gli interventi sono volti a garantire il risparmio di luce e gas. Esistono dei limiti precisi posti al tipo di lavoro e detrazione; essi sono:

· Riqualificazione energetica di edifici con un massimo di 100.000 euro di detrazione;

· Involucri di edifici, cioè le pareti, per un massimo di 60.000 euro;

· Installazione di impianti solari e sostituzione di impianti di climatizzazione per un massimo di 60.000 euro;

La detrazione si applica solitamente al 50% del valore dell’intervento nei casi di riqualificazione di edifici e involucri; nel caso di impianti riguardo la climatizzazione si parla del 65% di sgravio fiscale. Questa percentuale tende a salire al 75% quando si parla delle parti comuni di un condominio.

Chi può richiedere il bonus

L’Ecobonus può essere richiesto da tutti i contribuenti che risultino possessori di un immobile già esistente e che vogliono porre in essere gli interventi di riqualificazione e risparmio energetico. Esistono delle precise incombenze per potere richiedere la detrazione, e sono:

· Le spese effettuate devono risultate da bonifico bancario o postale, sui quali dev’essere indicata l’Iva o il Codice Fiscale del richiedente la detrazione;

· I titolari di reddito d’impresa devono presentare la documentazione per la prova delle spese e sono esonerati dal pagamento tramite bonifico.

 

Hai bisogno di un impianto termoidraulico per la tua casa o la tua attività commerciale?

Sguazza Impianti, da anni si occupa di sistemi di condizionamento, riscaldamento, energie rinnovabili e idrosanitari chiama subito per avere informazioni sui nostri servizi.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *