Impianti di condizionamento e riscaldamento!

  • Home
  • DEPURAZIONE ACQUE REFLUE

DEPURAZIONE ACQUE REFLUE

Come funziona un impianto di depurazione.  

E’ attraverso l’impianto di depurazione, che, le acque reflue vengono raccolte e convogliate nelle singole reti fognarie mediante l’uso di collettori, inoltre si rivela anche indispensabile in questo procedimento il sollevamento dei liquami convogliati dal collettore per inviarli alle fasi successive di trattamento.

Il primo passo che svolge un impianto di depurazione è quello della  grigliatura , necessario per la rimozione del materiale grossolano ad esempio, plastica, legno, sassi, in pratica tutto quel tipo di materiale che può ostruire tubazioni e pompe.

Un altro processo quasi immediato è la dissabbiatura ovvero la separazione delle sabbie per sedimentazione naturale, invece tramite un insufflazione di aria avviene la separazione e la risalita degli oli e grassi in superficie, questo procedimento assicura tramite anche una limitata turbolenza anche la sedimentazione di sostanze organiche.

La separazione per gravità dei solidi avviene nella vasca detta di sedimentazione primaria, questo procedimento garantisce  tramite un attento raschiamento dalla lama di fondo, che i fanghi si accumulino sul fondo della vasca, quindi tramite questo procedimento  vengono sospinti dalla lama di fondo del carroponte raschiatore, passando per le tramogge di raccolta, per  poi essere prelevati ed essere inviati ai trattamenti successivi.

Nella vasca a fanghi attivi invece  garantisce l’eliminazione delle sostanze disciolte idei solidi sospesi,questo processo è basato principalmente  sull’azione metabolica dei microrganismi e  batteri,tramite proprio le sostanze organiche e l’ossigeno presenti nel liquame,danno vita alle loro attività parassitarie di riproduzione, tutto però questo procedimento da a concludersi tramite la sedimentazione finale in comune con altri procedimenti di accompagnamento a questa fase di pulizia e di smaltimento.

Con la  disidratazione meccanica mediante una nastropressa oppure è possibile inoltre ridurre il volume del fango circa sette volte. Il fango disidratato si presenta quindi presenta una consistenza semisolida che ne consente un agevole utilizzo in agricoltura, compostaggio o smaltimento in discarica.

Hai bisogno di un impianto termoidraulico per la tua casa o la tua attività commerciale?

Sguazza Impianti, da anni si occupa di sistemi di condizionamento, riscaldamento, energie rinnovabili e idrosanitari chiama subito per avere informazioni sui nostri servizi.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *